Manutenzione di giardini e terrazzi

Uno spazio verde è un ambiente in continua evoluzione; le piante che lo abitano lo rendono vivo e lo trasformano da freddo ed impersonale ad un’oasi di freschezza e profumi.
Questa dinamicità comporta uno sforzo di manutenzione per contenere l’esuberanza delle specie coltivate, aiutarle a crescere in armonia  e far sì che lo spazio in cui prosperano possa essere pienamente fruibile dai proprietari.
Per questo motivo Antesi mette a disposizione della clientela un servizio puntuale e tempestivo di manutenzione giardini, terrazzi e balconi durante tutto l’arco dell’anno.
Inoltre vi offriamo l’opportunità di concordare piani di intervento personalizzati, a cadenze regolari, per mantenere il vostro giardino sempre in ordine.
Chiamateci per un sopralluogo gratuito e senza impegno.

Lavorazioni stagionali terreno

Per far sì che le piante ricevano una sufficiente quantità di sostanze nutritive e di acqua, il terreno deve avere una buona struttura e presentare un’intensa attività biologica al suo interno. Questo può essere favorito tramite determinate misure di lavorazione. Un terreno dalla struttura ideale è caratterizzato da innumerevoli interstizi di diverse dimensioni dove si stabiliscono legami leggeri tra sostanza organica e particelle minerali, come argilla o sabbia. Tale struttura granulosa unitamente all’azione simbiotica di organismi e microrganismi, consente alle piante di estrarre con le proprie radici, minerali e acqua dal terreno. Di seguito le lavorazioni più comuni nel giardinaggio:

  • fresatura
  • sarchiatura e zappatura
  • scarificatura
  • rullatura
  • concimatura
  • micorrizazione

Potatura

Potare significa rimuovere parti della pianta per migliorarne la produttività, ma anche renderla più sana, migliorarne l’aspetto generale, controllarne le dimensioni; non si deve dimenticare che un giardino è un ambiente non totalmente naturale. Abbandonato alla natura crescerebbe troppo e in modo disordinato, perciò l’azione dell’uomo diventa necessaria.

  • siepi
  • rose
  • ortensie
  • rampicanti
  • arbusti

Difesa fitosanitaria

La difesa fitosanitaria è una pratica colturale necessaria alla salvaguardia delle nostre piante. Ancora oggi viene spesso identificata con la lotta chimica, ma da un ventennio a questa parte, con una consapevolezza crescente, si è imposta la necessità di applicare sistemi di difesa fitosanitaria non più di tipo esclusivamente chimico. Tra questi, la lotta integrata prevede un uso razionale di tutti i mezzi di difesa disponibili (biologici, biotecnologici, agronomici e chimici), per mantenere i parassiti delle piante al di sotto della soglia di intervento. Si ricorre ai prodotti chimici, preferibilmente selettivi, solo nel caso in cui non si sia riusciti a contenere il parassita. Questa metodologia si basa sulla creazione ed il mantenimento delle condizioni ottimali di sviluppo delle piante, riducendo in questo modo la loro suscettibilità alle avversità e, di conseguenza la necessità di ricorrere all’uso degli antiparassitari.

Smaltimento erba e sfalci

I soggetti che effettuano la raccolta ed il trasporto dei propri rifiuti non pericolosi hanno l’obbligo di regolare iscrizione all’albo nazionale gestori ambientali ai sensi dell’art.212, comma 8 del D.Lgs.152/06 (cosiddetta iscrizione semplificata). Il giardiniere si configura come produttore di rifiuti non pericolosi in quanto soggetto la cui attività produce rifiuti (sfalci e potature), siano essi gli sfalci del prato di un privato o le risulte della potature del parco pubblico.

Messa a dimora piante

Antesi vi fornirà tutti gli accorgimenti utili per la buona riuscita della piantagione a partire dal dimensionamento delle buche alla concimazione, agli apporti irrigui, alla pacciamatura. Il trasferimento di una pianta relativamente sviluppata da un ambiente protetto come il vivaio a quello ben più difficile di destinazione è un’operazione delicata da non sottovalutare.

Il tuo nome

La tua email

Come posso aiutarti?