Arboricoltura: potatura ed endoterapia

L’arboricoltura è una disciplina tecnico-scientifica, che si occupa della piantagione, coltivazione e gestione degli alberi a fini produttivi o ornamentali.
Antesi effettua servizi di arboricoltura a Milano in ambito ornamentale, dove le alberature che fanno parte del paesaggio ricoprono un ruolo decorativo e mirato al miglioramento ambientale.
La nostra metodologia di lavoro si basa su poche ma imprescindibili regole:

  • monitoriamo l’albero nelle sue fasi di crescita (laddove è possibile), interpretando i segnali che ci invia
  • evitiamo di procurare traumi al fusto ed alle ramificazioni primarie
  • potiamo rimuovendo lo stretto necessario
  • NON EFFETTUIAMO CAPITOZZATURE

Potatura in treeclimbing

Il tree climbing è una tecnica di arrampicata degli alberi che nasce negli Stati Uniti all’inizio del’900 per la cura delle sequoie giganti
E’ stato importato nel Nord Europa da circa 25/30 anni ed ora è il metodo più usato, in particolar modo per la potatura ed il consolidamento degli  alberi ornamentali, nei parchi e in ambito urbano.
La possibilità di curare la pianta nella parte interna della chioma, l’inaccessibilità al sito dei mezzi meccanici ed il basso impatto ambientale fanno del tree climbing la tecnica da preferire per la cura delle vostre alberature.

Valutazione stabilità alberi

La valutazione della stabilità è un altro aspetto molto importante della gestione del verde pubblico e privato, che mira a dare sicurezza sia alle persone che alle cose che insistono nelle aree verdi.
Il metodo VTA (Visual Tree Assessment) si compone di tre fasi: un’analisi visiva della pianta, un’analisi strumentale, se necessaria, nei punti critici identificati nella prima fase, e la determinazione del rischio di schianto.
Una delle principali cause delle alterazioni strutturali è sicuramente la presenza di alterazioni ai tessuti dovute a patogeni fungini.

Endoterapia

L’endoterapia è una tecnica che si basa sull’introduzione nel tronco o nelle radici di una sostanza, che caratterizzata da proprietà sistemiche, si ridistribuisce nella chioma attraverso il sistema vascolare della pianta.
Gli interventi endoterapici possono essere eseguiti mediante due metodi: l’iniezione per assorbimento naturale e l’iniezione a pressione. Il primo sfrutta la pressione ascendente della pianta per fargli assorbire la soluzione iniettata. Nelle tecniche d’iniezione che fanno uso di pressione, le soluzioni sono spinte per mezzo di una pressione positiva esercitata da un’apposita apparecchiatura.
I trattamenti endoterapici presentano diversi vantaggi rispetto ai tradizionali trattamenti alla chioma o alle radici:

  • nessuna dispersione di prodotti chimici nell’ambiente circostante e protezione dell’operatore
  • lunga durata della protezione: mentre con gli interventi endoterapici la protezione si protrarrà per l’intera stagione vegetativa e, spesso per gli anni successivi, gli interventi con mezzi tradizionali hanno una ridotta persistenza (due-tre settimane) e richiedono più trattamenti nella stagione
  • rispetto degli insetti utili: il prodotto rimane all’interno delle strutture vegetali (foglie, rami) senza interferire con l’ambiente.

Il tuo nome

La tua email

Come posso aiutarti?